Che cosa è un sensore di pressione dei pneumatici?

I sensori diretti trasmettono le informazioni sulla pressione degli pneumatici in tempo reale al guidatore del veicolo attraverso o il quadro di controllo o una spia luminosa.

I sensori di pressione degli pneumatici sono trasduttori fisici di pressione e temperatura i quali sono collegati sul retro della valvola o sono in una struttura legata alla ruota.

Che cosa è un sensore di pressione dei pneumatici?Che cosa è un sensore di pressione dei pneumatici?Che cosa è un sensore di pressione dei pneumatici?

I produttori di sensori di pressione dei pneumatici

Sensori di pressione degli pneumatici sono prodotti da aziende internazionali come Schrader, Alligator, Continental, TRW, Pacific, Lear, Beru/HUF e altri. Non esiste uno standard tecnico comune per i sensori e gli OE, quindi i fornitori hanno generato una moltitudine di design per i sensori.

In condizioni di guida normali, i sensori trasmettono i dati UHF come il loro ID univoco del sensore, la pressione, la temperatura e lo stato della batteria (se possibile) e altre informazioni diagnostiche. Questi dati vengono inviati alla centralina elettronica (ECU) o allo specifico ricevitore collocato sul veicolo.

Questi veicoli che hanno un display grafico della posizone dei sensori possono identificare su quale ruota il problema si sia manifestato.

Ci può essere una significativa variazione nel contenuto dei dati trasmessi dai sensori dai diversi produttori e per diversa marca/modello/anno del veicolo.

Sensori di pressione dei pneumatici & Strumenti TPMS

La diagnostica TPMS e gli strumenti di riparazione hanno la capacità di lavorare con tutti i sensori OE approvati. Il nostro lavoro per l’attuazione e la verifica TPMS nelle ruote e gomme di impanti e stabilimenti automobilistici in tutto il mondo sostengono la nostra leadership di mercato nel lungo periodo e garantiscono che il software sia affidabile e collaudato.

Un sensore di pressione dei pneumatici può essere di tipo diretto o indiretto a seconda della legislazione NHTSA. In partica, quasi tutti gli OE hannno optato per installare strumenti TPMS diretti nelle loro nuove strutture.

Un TPMS è un trasduttore fisico di pressione e temperatura il quale è di solito montato o su una valvola o legato ad un pneumatico e trasmette in tempo reale le informazioni sulla pressione delle gomme al conducente del veicolo attraverso un display sul cruscotto o una spia luminosa sul quadro di controllo. I sensori sono fabbricati da aziende internazionali come Schrader, Alligator, Continental, TRW, Pacific, Lear, Beru/HUF e altri. Non esiste uno standard tecnico comune (protocollo fisico, elettrico o software) per i sensori e OE e i fornitori hanno generato una multitudine di design per i sensori.

Gli OE hanno fatto un grande sforzo per adattare i sensori negli stabilimenti per assicurare che siano nella giusta angolazione una volta fissati, che siano correttamente avvolti usando una chiave dinamometrica per assicurare che il sigillo sia ben chiuso e conservato. Tuttavia, non sono state ancora adottate queste pratiche nella manutenzione del mercato TPMS post-vendita.

Gli OE fanno anche molti test elettrici dei TPMS i quali non sono stati ancora messi in pratica nel mercato post-vendita per assicurare che i sistemi siano propriamente fissati prima che il veicolo lasci l’autofficina o il negozio rivenditore.

Tecnologia del sensore per la pressione degli pneumatici

I sensori trasmettono i dati ad altissima frequenza (UHF), come ad esempio l’ID univoco del sensore, la pressione, la temperatura e lo status della batteria (se possibile) e altre informazioni diagnostiche. Questi dati sono inviati alla centralina elettronica (ECU) o su uno specifico ricevitore sul veicolo. Quei veicoli che hanno dei display grafici delle posizioni dei sensori possono quindi identificare su quali ruote il problema si sia verificato.

Questa trasmissione UHF può verificarsi a intervalli periodici mentre il veicolo è in movimento, immediatamente e ripetutamente se si ha una perdita di pressione o può essere causato da uno strumento TPMS.

Lo strumento TPMS è necessario per trasmettere al sensore se è stato montato e da qui stazionario.

Un sensore di pressione dei pneuamtici può essere sostituito per una serie di ragioni: sensore difettoso o danneggiato, ruote sostituite o gomme (invernali, fuori serie) e così via.

Il primo passo è quello di usare uno strumento TPMS per verificare il veicolo e fare una diagnosi dei problemi come la batteria del sensore difettosa, porta a pressione difettosa o semplicemente un sensore difettoso.

Quando si rimuove una gomma dal pneumatico, il tecnico deve fare attenzione dove la lama di rimozione sia posizionata per non danneggiare il sensore.

Il pezzo di ricambio corretto deve essere controllato in quanto i sensori sono fabbricati da diversi produttori e possono essere facilmente confusi.

In ogni sensore c’è una batteria al litio con una durata prevista fino a 10 anni. Per preservare la durata della batteria di alcuni sensori su un veicolo fermo bisogna ripristinare una modalità a ridotta attività.

Per preservare ulteriormente la durata della batteria, se conservata come una parte di ricambio, il TPMS è messo in modalità ibernazione. Ogni produttore ha un modo diverso di portare i TPMS in ibernazione.

In alcuni casi il sensore presenta inoltre diverse modalità di funzionamento che devono anche essere configurate:

  • i Sensori TPMS di Schrader Electronics vengono forniti come parti di ricambio in modalità off e sono semplicemente commissionati per l'uso del veicolo. Uno strumento di attivazione fornisce una trasmissione di 125 KHz necessario per avviare il TPM per uso veicolo;
  • i sensori TPMS da Beru/Huf sono forniti come pezzi di ricambio ibernati - una volta pressurizzati oltre i 25 PSI per un periodo di tempo, essi diventano operativi;
  • i sensori TPMS di Continental sono forniti in diversi modi a seconda della fonte del fornitore - Essi possono essere forniti in modalità TEST e una volta installati su un veicolo si muoveranno nella modalità corretta. In alternativa possono essere forniti in modalità SPEDIZIONE in quel caso essi richiedono l’attivazione di un segnale modulato a 125KHz per metterli in modalità corretta;
  • i sensori TPMS di TRW sono forniti come pezzi di ricambio in modalità storage - per portare il sensore fuori dalla modalità di stoccaggio e per configurarlo ad uso veicolo si richiede un complesso segnale modulato di 125KHz.

I sensori possono essere attivati anche a bassa frequenza dagli strumenti TPMS i quali devono tenere in conto le seguenti variazioni nella tecnologia TPMS:

  • bassa frequenza (LF) attivazione usando un’onda continua
  • onda modulata (MW) 125kHz
  • onda modulata (MW) trasmissioni 309MHz

Anche alcuni sensori richiedono, per l’attivazione, un cambiamento forzato della pressione. Molti sensori hanno differenti modalità di prova, utilizzo degli impianti, trasporto/stoccaggio, guida etc. Questi sono attivati usando diversi modelli datagramma. L’attivazione del sensore richiede una risposta UHF che può avere le seguenti variazioni:

  • Frequenza: 315MHz, 433MHz e 434MHz;
  • Modulazioni: ASK e FSK;
  • Comunicazioni, protocolli: Manchester, PWM e Bi-fase

Unit 9 | Redbrook Business Park | Wilthorpe Road | Redbrook | Barnsley | S75 1JN | United Kingdom

Chiamateci +44 (0)1226 770581
sales@bartecautoid.com

Company Number: 02719701
VAT Number: 590 8225 27

ISO 9001 & ISO/IEC 27001